volevo andare a dormire due ore fa.
Visualizzazione Post

volevo andare a dormire due ore fa.

primo post. fra pochi giorni parto. emozione furore casini cose e cose e pulire e fare e dire chiamare organizzare il micio le amiche l'amore le fatiche i soldi il frigo il passato.. poi tutto alle spalle. e partire. partire e' un po' morire? per me no. pero' penso al morire anche come a una partenza e anche come a uno scappare via. correre. basta. fine. partire. ciro milani ve lo ricordate? chi lo conosceva? capitai sul suo blog prima che partisse. lessi qualche riga. e quelle righe mi indussero il desiderio di non leggerlo anzi di chiuderlo in fretta. fui molto impressionata da quello che stavo intraleggendo. ebbi la speranza e anche il sospetto misto a fastidio di essere di fronte a qualcuno in piena crisi si' esistenziale ma anche di protagonismo. non avevo letto bene. non avevo compreso. non mi aspettavo quell'epilogo. ancora oggi mi si stringe il cuore pensando a ciro. e si' che morti e suicidi piu' vicini ne sono passati, prima e dopo ciro. e il cuore si stringe si stringe. per molti mesi nei momenti di disperazione per il mio lutto piu' grande mi sono stretta la mano a pungo. molto forte. l'ho fatto involontariamente per mesi. dovrei rileggere il libro di alexander lower. molte cose sul cuore li' erano scritte. se non ricordo male anche sul suo stringersi. insomma ci si stringe. si parte. si torna. si vive. si lotta. coi nostri cuori. parole. 

''si parla dello scopo morale della vita; non si ha il diritto di uccidersi; il suicidio e' una vigliaccheria... eppure noi ci suicidiamo parzialmente tutti i giorni. io mi suicido quando acconsento a rimanere in un locale dove il sole non penetra mai. io mi suicido quando faccio ore di un lavoro che so inutile. io mi suicido quando non accontento il mio stomaco con la quantita' e la qualita' di alimenti che mi sono ncessari. io mi suicido ogni volta che acconsento ad ubbidire a uomini e leggi che mi opprimono. io mi suicido quando con un gesto conferisco ad un individuo il diritto di governarmi durante quattro anni. il suicidio completo non e' che l'atto finale dell'impotenza totale a reagire contro l'ambiente.'' libertad, la gioia di vivere, 1902

Partire è un po' morire rispetto a ciò che si ama poiché lasciamo un po' di noi stessi in ogni luogo ad ogni istante. E' un dolore sottile e definitivo come l'ultimo verso di un poema... Partire è un po' morire rispetto a ciò che si ama. Si parte come per gioco prima del viaggio estremo e in ogni addio seminiamo un po' della nostra anima. Edmond Haracourt

fantastica la possibilita' di cancellare post e cambiare e respirare e godere della liberta', buona notte. cerchero' di non fare troppa confusione.

atrocity exhibition 29.06.2015 0 1199
Commenti
Ordina per: 
Per pagina:
 
  • Non sono ancora presenti commenti
Informazioni Post
atrocity exhibition
46 anni Donna
29.06.2015 (1234 giorni fa)
Vota
0 votes
Azioni
Raccomanda
Categorie
Tag
Vuoto